Olio Di Canapa, Olio Di Cbd E Olio Di Thc: Quali Differenze?

Share the love...
Olio Di Canapa, Olio Di Cbd E Olio Di Thc: Quali Differenze?

Si parla spesso dell’olio di canapa, olio di CBD e olio di THC e il più delle volte si conosce troppo poco al riguardo, con la conseguenza di potersi confondere e non sapere su quali prodotti orientare le proprie scelte.

L’olio di canapa corrisponde all’olio di CBD? L’olio di THC produce gli stessi effetti o ha la stessa efficacia di quello a base di CBD? Chissà quante volte ti sarai posto queste domande, e chissà a quali hai trovato le risposte corrette.

Cerchiamo di fare chiarezza, in modo da conoscere esattamente le caratteristiche di questi estratti naturali e i differenti modi in cui possono essere utilizzati.

Innanzitutto è bene comprendere cosa si intende quando si parla di canapa, di CBD e di THC. Continua a leggere e approfondisci la tua conoscenza riguardo all’argomento. Sarai così nella condizione di poter utilizzare prodotti con consapevolezza, a beneficio della tua salute o quella dei tuoi cari, compresi gli amici animali. 

OLIO DI CANAPA, OLIO DI CBD E OLIO DI THC: IN COSA CONSISTONO ESATTAMENTE

I siti web sono pieni di informazioni riguardo a questo argomento ma purtroppo non sempre si tratta di fonti attendibili di informazione. Il rischio che ne consegue, come accennato, è quello di sentirsi ancora più confusi.

Innanzitutto cosa significa CBD? E qual è il significato di THC? Canapa e Cannabis sono la stessa cosa?

La canapa o cannabis sativa, è una pianta che viene coltivata soprattutto per estrarne le numerose sostanze in essa contenute.
Principalmente dalla canapa possono essere estratti il cannabidiolo, conosciuto con l’acronimo di CBD, oppure il tetraidrocannabinolo, meglio identificato con il suo acronimo THC.

Si tratta di sostanze dalle proprietà e dai principi attivi differenti. Ecco perchè è meglio andare a vederle un po’ più da vicino. Continua a leggere, per scoprire nel dettaglio di cosa di parla quando ci si riferisce all’olio di canapa, all’olio di CBD oppure all’olio di THC, o in generale di prodotti a base di queste due sostanze naturali.

THC O TETRAIDROCANNABINOLO: LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE E I SUOI UTILIZZI

Tra i cannabinoidi presenti nella pianta di canapa, si trova il delta 9 tetraidrocannabinolo, conosciuto anche come THC.

Il THC è un componente della canapa che può avere effetti psicoattivi, ovvero in grado di agire sul sistema nervoso centrale, alterando l’umore e la percezione.

Per queste sue caratteristiche, il THC è stato oggetto di numerosi dibattiti al fine di stabilire il limite di legalità entro il quale poterne assumere in quantità determinate. Di fatto la legge stabilisce che la concentrazione massima consentita di prodotti a base di THC debba attestarsi al di sotto dello 0,06%.

Per essere più precisi, il THC è una sostanza psicotropa a cui vengono riconosciute proprietà antidolorifiche, tanto che alcuni prodotti con concentrazione di THC entro i limiti consentiti dalla legge, vengono utilizzati in supporto ad alcuni trattamenti del dolore.

Tra le altre proprietà, il THC potrebbe potenzialmente rivelarsi un valido:

  • Antiemetico, vale a dire che inibisce il vomito
  • Stimolante dell’appetito
  • Anti nausea
  • Anticinetosico, ovvero inibisce il senso di vertigini o di nausea
  • Euforizzante

Ne deriva che, assunto in dosi limitate e contenute entro lo 0,06%, il THC possa potenzialmente aiutare a migliorare alcuni stati di malessere generale, come quelli indicati. Trovi il THC sotto forma di liquido oleoso che può anche essere disciolto in liquidi organici. 

OLIO DI CANAPA: DA COSA È COMPOSTO E PER QUALI USI È PARTICOLARMENTE INDICATO

L’olio di canapa si ricava dai frutti della pianta di cannabis sativa o canapa, e rispetto all’olio di THC, contiene una quantità inferiore di cannabinoidi psicoattivi. Una delle caratteristiche dell’olio di canapa è quella di contenere acidi grassi polinsaturi, ovvero:

  • L’acido linolenico
  • L’acido alfa linolenico

Oltre agli acidi grassi, l’olio di canapa contiene anche trigliceridi, La concentrazione di questi elementi dipende soprattutto dal tipo di coltivazione, di lavorazione e di raccolta delle piantagioni.

Più specificamente il frutto della pianta contiene i semi di canapa, che vengono chiamati granella e da cui si ricava l’olio di semi di canapa. Per ottenere l’olio di semi di canapa, chiamato anche canapuccia, si esegue la spremitura a freddo e la resa è molto elevata.

L’olio di canapa può essere utilizzato principalmente in ambito cosmetico, grazie alla presenza di vitamina E e ad una percentuale, seppur minima, di Omega 3. Il suo uso cosmetico è relativo alle sue proprietà di emolliente e condizionante, ma è facilmente soggetto ad ossidazione. Per questa sua proprietà di ossidarsi, tra i vari utilizzi, è impiegato anche come solvente per vernici.

L’OLIO DI CBD: DALLA SUA COMPOSIZIONE AI MOLTEPLICI UTILIZZI IN CAMPO COSMETICO E ALIMENTARE

CBD oil o olio di CBD è un prodotto che deriva dalla lavorazione del cannabidiolo, che a sua volta è estratto dalla pianta di canapa. il CBD è di fatto un prodotto naturale al 100% e sembrerebbe aver dimostrato di avere molte proprietà, se assunto sotto forma di olio.

L’olio di CBD viene impiegato specialmente nell’industria cosmetica e in quella alimentare, e sembra possa svolgere un ruolo importante per i suoi effetti benefici sulla salute. In particolare il CBD può rappresentare un supporto grazie alle sue potenziali proprietà:

  • Antinfiammatorie
  • Antiossidanti
  • Distensive, nel supporto per combattere stati di ansia, stress, ecc.
  • Rilassanti
  • Anti dolorifiche
  • Anti psicotiche

L’olio di CBD è inoltre una componente essenziale di molti prodotti cosmetici, per aiutare a migliorare la salute della pelle, specialmente in presenza di problemi come l’acne o la psoriasi, ma anche per nutrire i capelli sfibrati o stressati. La potenziale efficacia dell’olio di CBD sembra verificarsi per mezzo della sua interazione con il sistema endocannabinoide, presente nel corpo umano.

Ci sono diversi studi scientifici che si interessano all’olio di CBD o agli altri prodotti a base di cannabidiolo, ma il nostro consiglio rimane sempre quello di consultare il medico prima di iniziare qualsiasi tipo di trattamento.

SU QUALE PRODOTTO FAR RICADERE LA SCELTA, TRA OLIO DI CBD, DI CANAPA E DI THC

Olio al CBD Spettro CompletoArrivato fin qui, di certo avrai ottenuto molte più informazioni riguardo alle tre tipologie di oli e molte probabilità, ti saranno anche chiare le differenze principali.

Se è vero che in commercio trovi prodotti a base di ciascuno dei tre differenti oli, è anche vero che è evidente che quello a base di CBD potrebbe essere in grado di garantire determinati standard di sicurezza.

L’olio di CBD in particolare, si adatta a molteplici utilizzi, da quello cosmetico a quello alimentare, pertanto si presta facilmente a essere assunto anche ogni giorno, senza compromettere il tuo benessere, anzi.
L’olio di CBD potrebbe aiutare a favorire il recupero di uno stato di salute migliore e a combattere stress, ansia, attacchi di panico, ecc.

Utilizzato sul corpo può migliorare la qualità della tua pelle, specialmente in presenza di alcune problematiche come l’acne per esempio.

La scelta dipende quindi dall’uso che se intende fare e dal contesto in cui lo si vuole impiegare.

Share the love...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Welcome!

Please verify your age